European Union External Action

EEAS RSS Feeds

Displaying 1 - 10 of 84

On 1 December, Josep Borrell assumed the post of EU High Representative for Foreign Affairs and Security Policy and Vice-President of the European Commission.

Grazie alla campagna congiunta dell'Unione europea e dell'Unicef, milioni di giovani hanno potuto far sentire la propria voce, all'occasione del 30° anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

Visto il mutevole contesto di sicurezza, la strategia globale per la politica estera e di sicurezza dell’UE (EUGS) ha dato il via ad un processo di approfondimento della cooperazione in materia di sicurezza e di difesa. Gli Stati membri dell’UE hanno concordato di intensificare l’operato dell’Unione europea in quest’ambito e hanno riconosciuto che, per realizzare tale obiettivo, è necessario rafforzare il coordinamento nonché incrementare gli investimenti per la difesa e la cooperazione nello sviluppo delle capacità di difesa.

La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo quest'anno spegne 30 candeline, ma non siamo ancora pronti a festeggiare. Anche se abbiamo fatto molta strada dalla sua adozione, i diritti dei minori continuano a essere violati quotidianamente.

Centinaia di analisi, migliaia di casi, persone di più di 14 paesi coinvolte nel lavoro quotidiano, oltre 20 Stati e lingue interessati - uno sguardo retrospettivo al lavoro di EUvsDisinfo per contrastare la disinformazione

L'Unione europea (UE) e il Consiglio d'Europa condannano con fermezza la pena di morte sempre e in qualsiasi circostanza. La pena di morte è una punizione crudele, inumana e degradante in violazione del diritto alla vita. La pena di morte è vendetta e non giustizia; la sua abolizione contribuisce a rafforzare la dignità umana.

Federica Mogherini ha presentato la terza relazione sui progressi compiuti nell'attuare la strategia globale dell'Unione europea, dal titolo "La strategia globale dell'UE in pratica - Tre anni dopo, prospettive per il futuro", che sarà discussa dai ministri degli affari esteri e della difesa dell'UE al Consiglio Affari esteri di Lussemburgo del 17 giugno 2019. La relazione esamina i progressi compiuti negli ultimi tre anni, dalla presentazione della strategia globale nel giugno 2016, in cinque settori prioritari - sicurezza dell'Unione, resilienza degli Stati e delle società a est e a sud, approccio integrato a conflitti e crisi, ordini regionali cooperativi e governance globale per il XXI secolo - e fornisce possibili orientamenti per la via da seguire nei prossimi anni.

Nell'attuale contesto strategico, con sfide senza precedenti provenienti dal Sud e dall'Est del mondo, la collaborazione tra l'Unione europea e l'Organizzazione del trattato dell'Atlantico del Nord (NATO) riveste un'importanza fondamentale.

La sicurezza dell'UE e quella della NATO sono interconnesse: non soltanto 22 Stati membri dell'UE sono alleati della NATO, ma insieme possono mobilitare un'ampia gamma di strumenti e usare nel modo più efficiente le risorse disponibili per far fronte a queste sfide e rafforzare la sicurezza dei loro cittadini.

La collaborazione tra l'UE e la NATO costituisce uno dei pilastri delle attività dell'UE per migliorare la sicurezza e la difesa europee, nell'ambito dell'attuazione della strategia globale dell'UE. Contribuisce inoltre alla ripartizione transatlantica degli oneri. Un'Unione europea più forte e una NATO più forte si rafforzano a vicenda.

Pages