Curaçao and the EU

#TheRealChallenge: dare voce a milioni di giovani

Bruxelles, 19/11/2019 - 18:45, UNIQUE ID: 191119_14
Press releases

Grazie alla campagna congiunta dell'Unione europea e dell'Unicef, milioni di giovani hanno potuto far sentire la propria voce, all'occasione del 30° anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

La campagna  #TheRealChallenge è stata lanciata il mese scorso sulla piattaforma social TikTok con l'aiuto di influencer. Da allora ha raccolto oltre 280 milioni di visualizzazioni, 19.8 milioni di like e 1.2 milioni di condivisioni, raggiungendo così un pubblico in 41 paesi.
 

I bambini e i giovani hanno mostrato il loro impregno scambiandosi brevi video che hanno messo in luce gli effetti quotidiani della convenzione delle Nazioni Unite e hanno mostrato come i diritti dei minori siano tuttora violati regolarmente in tutte le parti del mondo.


#TheRealChallenge è una campagna sui bambini fatta dai bambini. I bambini sono i veri attori di questa campagna, che esprimono i loro diritti nella loro lingua nel luogo in cui discutono e si incontrano virtualmente.

 

I video di 15 secondi si concentrano su quattro temi importanti e su questioni che riguardano la vita dei bambini:

  • Unione delle famiglie- sulla questione dei bambini sottratti alle loro case contro la loro volontà/il loro interesse superiore
  • Bullismo -ogni giorno milioni di bambini sono vittime di bullismo
  • Uguaglianza  - sulle differenze di opportunità tra ragazze e ragazzi
  • Lavoro minorile - milioni di bambini sono costretti a lavorare invece di avere un'infanzia.


TikTok, una delle app social-media più popolari tra i giovani, incoraggia gli utenti a ricreare il video originale cantando in playback la canzone. Finora i giovani hanno creato più di 51,000 video legati alla campagna e all'hashtag UE-UNICEF.


La campagna #TheRealChallenge celebra i risultati ottenuti dalla Convenzione delle Nazioni Unite, che rimane il trattato più ratificato in materia di diritti umani, ma evidenzia anche le aree in cui le disposizioni della Convenzione potrebbero essere applicate meglio.


"Insieme abbiamo la responsabilità di fare in modo che ogni singolo bambino abbia il senso di appartenenza alla propria comunità, un ruolo da svolgere. Tale responsabilizzazione è fondamentale", ha dichiarato l'Alta rappresentante dell'UE Federica Mogherini in occasione dell'ultima Assemblea generale delle Nazioni Unite (UNGA) nel settembre 2019.

 

Il lavoro dell'Unione europea e dell'UNICEF non si ferma con la campagna #TheRealChallenge.

Se per 30 anni la Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza ha contribuito a migliorare la vita di molti bambini, le sfide rimangono. L'Unione europea e l'Unicef continueranno a proteggere e a promuovere congiuntamente i diritti dei minori in tutto il mondo, affinché nessun bambino sia lasciato indietro.