Delegation of the European Union to Venezuela

Ricordare Srebrenica e impegnarsi nella riconciliazione per comprendere, guarire e andare avanti

12/07/2021 - 14:25
News stories

La commemorazione del genocidio di Srebrenica ricorda in modo doloroso la necessità di difendere con fermezza e risolutezza la pace, la dignità umana e tutti i valori su cui si fonda l'Unione europea.

L'UE ricorda e commemora il 26° anniversario del genocidio di Srebrenica. È necessario commemorare e impegnarsi nella riconciliazione per comprendere, guarire e andare avanti.

Come dichiarato dall'AR/VP Borrell e dal commissario Olivér Várhelyi:

"Servire la giustizia e costruire una società migliore è il modo giusto per ricordare coloro che sono stati uccisi in maniera sistematica e deliberata. È un passo necessario nell'impegno verso un futuro comune migliore per tutti gli europei."

L'alto rappresentante e il commissario hanno sollevato la questione della responsabilità della leadership nel sanare le divisioni:

"I leader politici dei Balcani occidentali devono dare l'esempio nel riconoscere quanto accaduto, nell'onorare le vittime e nel promuovere concretamente la riconciliazione contrastando le radici dell'odio che hanno portato al genocidio.

Sui temi della negazione del genocidio e del revisionismo storico, hanno affermato:

"In Europa non vi è spazio per la negazione del genocidio, il revisionismo e l'esaltazione dei criminali di guerra, che contraddicono i valori europei più fondamentali. I tentativi di riscrivere la storia sono inaccettabili."

Il capo della delegazione dell'UE e rappresentante speciale dell'UE Johann Sattler ha partecipato alla cerimonia tenutasi l'11 luglio presso il memoriale del genocidio di Srebrenica-Potočari.

La sera precedente la cerimonia, l'ambasciatore Sattler ha incontrato i rappresentanti del memoriale del genocidio di Srebrenica-Potočari ed è stato invitato a partecipare all'evento "Nino CATIC Award", durante il quale sono stati attribuiti riconoscimenti ai giornalisti che hanno trattato a lungo del genocidio di Srebrenica.

Prima e durante la cerimonia dell'11 luglio anche gli ambasciatori degli Stati membri e altri rappresentanti dell'UE hanno incontrato le autorità locali, le organizzazioni della società civile e i partner internazionali. Durante la cerimonia è stato proiettato un videomessaggio del commissario Várhelyi. Anche il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha inviato un videomessaggio.

Nelle settimane precedenti l'11 luglio i rappresentanti dell'UE hanno partecipato a dibattiti e attività relativi alla commemorazione. L'UE, insieme all'UNESCO, ha lavorato al progetto Social Media for Peace volto a contrastare la disinformazione e l'incitamento all'odio online. L'UE ha seguito con interesse l'uscita del libro "Looking for Esmir", che racconta le storie personali degli abitanti di Srebrenica prima dei tragici eventi.

L'alto rappresentante/vicepresidente ha scritto un blog riguardante il genocidio di Srebrenica e l'importanza della riconciliazione per andare avanti,

nel quale ha fatto riferimento al prossimo Consiglio UE - Bosnia-Erzegovina:

"Il 13 luglio presiederò il consiglio di stabilizzazione e di associazione UE - Bosnia-Erzegovina. Sarà la prima riunione dopo tre anni. Attendo con interesse la nostra discussione sulle sfide attuali e la via da seguire con le riforme necessarie per rendere la governance più efficace, rafforzare lo Stato di diritto e sbloccare il potenziale economico. "

Ha concluso:

"L'adesione all'UE è un processo che richiede responsabilità, leadership e visione, oltre a sforzi congiunti da parte dell'intera società. Ricordando Srebrenica, l'Unione europea ribadisce il suo fermo impegno per aiutare la Bosnia-Erzegovina a superare i retaggi del passato, affrontare i fatti e orientare le società verso un futuro migliore. La storia della Bosnia-Erzegovina fa parte della storia comune europea e il futuro del paese e di tutti i Balcani occidentali è nell'Unione europea."

 

Link collegati

BiH: dichiarazione dell'alto rappresentante Josep Borrell e del commissario Olivér Várhelyi sull'anniversario del genocidio di Srebrenica  https://eeas.europa.eu/headquarters/headquarters-homepage/101584/bih-statement-high-representative-josep-borrell-and-commissioner-oliv%C3%A9r-v%C3%A1rhelyi-anniversary_en

Blog dell'AR/VP: il genocidio di Srebrenica e l'importanza della riconciliazione per andare avanti  https://eeas.europa.eu/headquarters/headquarters-homepage/101585/srebrenica-genocide-and-importance-reconciliation-move-forward_en

Videomessaggio del presidente del Consiglio europeo Charles Michel

Videomessaggio del commissario Olivér Várhelyi

Sezioni editoriali:

Autore