Delegazione dell'Unione europea in Svizzera
e per il Principato del Liechtenstein

Le elezioni europee interessano quasi un quarto della popolazione svizzera

09/04/2019 - 17:40
News stories

I preparativi per le prossime elezioni al parlamento europeo procedono a pieno ritmo. Si voterà dal 23 al 26 maggio di quest'anno. In Svizzera, le elezioni europee interessano direttamente oltre due milioni di persone aventi la cittadinanza UE.

Il Parlamento europeo è il primo e unico parlamento transnazionale al mondo elezione universale diretta. Dal 1979, i cittadini europei eleggono gli eurodeputati (attualmente 751, una volta che il Regno Unito avrà lasciato l'Unione saranno 705) in scrutini organizzati simultaneamente in tutti gli stati membri. Le competenze del Parlamento europeo sono state progressivamente estese tanto da avvicinarsi sempre più a quelle dei parlamenti nazionali. Il Parlamento europeo approva le leggi e il bilancio dell'UE congiuntamente al Consiglio dei ministri (la camera degli Stati membri). Inoltre, l'approvazione del Parlamento è necessaria per la maggior parte degli accordi internazionali che l'UE conclude con Stati terzi. Il Parlamento europeo dovrà dunque anche pronunciarsi su nuovi accordi che l'UE dovesse concludere con la Svizzera.

Le elezioni europee hanno un'influenza importante sull'indirizzo politico della Commissione europea, l'esecutivo dell'UE. Quando designeranno il nuovo presidente della Commissione europea, i capi di Stato e di governo dell'UE sono tenuti a tener conto dei risultati delle elezioni parlamentari. Come già nel 2014, le formazioni politiche rappresentate in Parlamento hanno di conseguenza nominato i loro candidati di punta europei. Al momento della composizione della nuova Commissione, il Parlamento sottoporrà ogni candidato alla Commissione ad un'audizione et dovrà confermare la Commissione nel suo insieme. La Commissione europea rende conto del proprio operato al Parlamento, che può anche decidere di destituirla.

Questa volta lo scrutinio europeo si svolgerà dal 23 al 26 maggio. Negli Stati membri, circa 400 milioni di cittadini europei in età di voto saranno chiamati a eleggere i loro deputati. In Svizzera, più di due milioni di persone dispongono di un passaporto UE e sono dunque ugualmente interessate dalle elezioni europee. Ai 1,4 milioni di cittadini dell'Unione europea che figurano nella statistica svizzera degli stranieri si aggiungono infatti, secondo un'inchiesta condotta dalla Delegazione UE presso le ambasciate dei paesi membri, più di 600 000 svizzeri che hanno una seconda cittadinanza dell'UE. Il totale di questi due milioni di cittadini aventi un passaporto UE corrisponde a quasi un quarto della popolazione svizzera (8,4 milioni di abitanti). 1,7 milioni di essi sono in età di voto - un numero superiore agli aventi diritto di voto in alcuni degli Stati membri.

L'interdipendenza sociale ed umana con il resto dell'Europa è ancora più evidente se si considerano gli svizzeri che risiedono all'estero. Nell'UE vivono infatti 438 000 cittadini elvetici, che sono quindi interessati direttamente dalle elezioni del Parlamento europeo. Secondo la statistica degli svizzeri all'estero, 325 000 di essi hanno la doppia cittadinanza di uno Stato dell'UE. Sommandoli ai doppi cittadini che vivono in Svizzera, gli svizzeri che hanno anche la cittadinanza UE - e quindi anche il diritto di voto a livello europeo - salgono a quasi un milione di persone.

Come votare dalla Svizzera?

In linea di massima hanno diritto di voto tutti i cittadini degli Stati membri dell'UE che hanno raggiunto l'età prescritta (generalmente 18 anni). La partecipazione alle elezioni europee dei cittadini dell'UE che risiedono in Svizzera sono rette dalla normativa elettorale dello Stato d'origine, che varia da Paese a Paese. Se ad esempio i cittadini spagnoli e portoghesi che vivono in Svizzera possono votare sia per corrispondenza che presso il consolato di riferimento, quelli francesi possono farlo o presso le sezioni consolari o in Francia stessa. I cittadini tedeschi residenti in Svizzera solo per corrispondenza. I cittadini italiani che volessero votare devono invece recarsi in Italia. Poiché in molti casi è necessario iscriversi per tempo al registro elettorale, raccomandiamo di informarsi presso il consolato competente circa le scadenze e i modi di voto. La normativa elettorale di alcuni Stati membri non prevede la possibilità ai residenti al di fuori dell'UE di votare dall'estero.

Troverete ulteriori informazioni sulle elezioni europee e le possibilità di voto dall'estero sul sito dedicato del Parlamento europeo: http://ivoteabroad.eu

Troverete qui gli indirizzi di contatto delle Ambasciate dei Paesi UE in Svizzera.

Languages: