Delegation of the European Union to Albania

Remarks by High Representative/Vice-President Federica Mogherini upon arrival at the Foreign Affairs Council (Development)

Bruxelles, 26/05/2015 - 00:00, UNIQUE ID: 150526_01
Remarks

Check against delivery!

We will have a very important meeting today with the Ministers of Development, first of all on our commitment to development, with a view to the Post-2015 Agenda. I am confident we will come out of the meeting with some common commitments, some European commitments that can make our position stronger in the process of negotiations, especially on the financial setting of the decisions that we need to take in the UN framework.

We will have an opportunity to discuss this with the UN Secretary General Ban Ki-moon tonight, as well as to talk about another very important issue - the link between development cooperation and migration. We always say that we have to tackle the root causes of the phenomenon, and I think today with the Ministers of Development and with Ban Ki-moon we have the perfect chance to look at how the European Union and the partner countries, especially in Africa, can develop more possibilities for African citizens to face better the present and have a better future - so solving, partially solving the problem at its roots.

I thank you very much.

 

In Italian, on migration:

Oggi avremo la possibilità di parlare anche con Ban Ki-moon, Segretario Generale delle Nazioni Unite, del collegamento tra cooperazione allo sviluppo e immigrazione. Diciamo sempre che dobbiamo risolvere ed affrontare il problema alla radice. Il problema alla radice lo si affronta investendo di più nella lotta alla povertà, in opportunità anche economiche e sociali soprattutto per l'Africa.

Oggi con i Ministri dello Sviluppo e con il Segretario Generale delle Nazioni Unite affronteremo questo tema con, spero, degli impegni molto concreti per aumentare l'impegno dell'Unione Europea per lo sviluppo dell'Africa e del mondo, risolvendo questo problema alla radice.

So che c'è attesa per la decisione della Commissione di domani, la commenteremo domani nel caso, il lavoro è ancora in corso. Dopo l'adozione domani dell'agenda ci sarà comunque da costruire il consenso su quella proposta perché il Consiglio Affari Interni possa approvarla a maggioranza qualificata il 16 giugno. Si tratta di una proposta che al momento, anche se non perfetta rappresenterebbe un enorme passo in avanti rispetto a quello che c'è oggi, perché inserisce il principio della solidarietà ed introduce un vantaggio per la Grecia e in particolare per l'Italia rispetto all'accoglienza. Chiaramente come abbiamo sempre detto non la soluzione a tutto, ma sicuramente rispetto a quello che c'è oggi una rivoluzione.

Grazie!

 

Watch the video: http://ec.europa.eu/avservices/video/player.cfm?ref=I103810

Editorial Sections: