Focus

I nuovi leader dell’Unione europea

I nuovi leader dell’Unione europea

Quest’autunno i nuovi dirigenti europei assumeranno ufficialmente le loro funzioni in seno alle istituzioni europee: il 1° novembre i membri della Commissione, il 1° dicembre il Presidente del Consiglio europeo. Ecco un breve ritratto dei nuovi leader.

Diritto d’iniziativa dei cittadini europei: rapporto intermedio su un progetto di democrazia partecipativa.

Diritto d’iniziativa dei cittadini europei: rapporto intermedio su un progetto di democrazia partecipativa.

Il diritto d’iniziativa dei cittadini europei, introdotto nel 2012 per colmare il «deficit democratico» sovente rimproverato all’UE, è il nuovo strumento di democrazia partecipativa che permette ai cittadini di sottoporre proposte di legge direttamente alla Commissione. In questi due anni sono state esaminate due iniziative: con quale risultato?

La crisi ucraina e la politica dell'Unione europea.

La crisi ucraina e la politica dell'Unione europea.

Lo scorso 29 luglio, la Commissione e il Consiglio europei hanno adottato un pacchetto di misure restrittive contro la Russia. Queste misure, di natura essenzialmente economica, rappresentano un avvertimento alla Federazione russa e un invito ad interrompere qualsiasi azione volta a destabilizzare l'Ucraina orientale.

Le serata elettorale si è conclusa. Cosa succede ora?

Le serata elettorale si è conclusa. Cosa succede ora?

Le elezioni europee sono alle nostre spalle ma nei prossimi giorni sarà più chiaro chi sarà il candidato alla presidenza della Commissione europea e quali gruppo politici riusciranno a trovare un'intesa sul programma del nuovo Parlamento europeo.

Scegli la tua Europa!

Scegli la tua Europa!

È all’insegna di questo motto che l’8 maggio la delegazione UE ha festeggiato al liceo Neufeld di Berna la Festa dell’Europa. L’evento, cui ha presenziato in veste di ospite d’onore e oratore principale il segretario di Stato del DFAE Yves Rossier, è stato allietato da un ricco programma culturale proposto dagli allievi del liceo. Sempre nell’ambito della Festa dell’Europa, gli ambasciatori degli Stati membri dell’UE hanno visitato altre 25 scuole in tutta la Svizzera.

Le elezioni europee riguardano anche la Svizzera

Le elezioni europee riguardano anche la Svizzera

La prima settimana di marzo i due principali partiti europei nomineranno i capolista alle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo, che si terranno dal 22-25 maggio. Oltre ai 500 milioni di cittadini europei, queste elezioni toccano da vicino 1,75 milioni di persone in Svizzera, tra cui 1,23 milioni di cittadini dell´UE e più di mezzo milione di svizzeri con la doppia cittadinanza - e quindi con diritto di voto a livello europeo. 

A dieci anni dall'allargamento dell'UE

A dieci anni dall'allargamento dell'UE

Il 1° maggio 2004, l’Unione europea accoglieva simultaneamente 10 nuovi membri, passando da 15 a 25 Stati. Il 5 maggio 2014, per commemorare lo storico evento, le ambasciate dei Paesi in questione, in collaborazione con la Delegazione UE, organizzano un convegno presso l’Università di Berna sul tema "10 Years inside Europe". Vi parteciperanno in veste di relatori alcuni dei diplomatici che a suo tempo avevano preso parte ai negoziati di adesione.

Orizzonte 2020: un investimento nel futuro dell’Europa

Orizzonte 2020: un investimento nel futuro dell’Europa

Dal 14 al 17 gennaio, allo Stade de Suisse di Berna, lo sport ha eccezionalmente ceduto il posto alla ricerca. Per presentare il nuovo programma europeo per la ricerca Orizzonte 2020, nello stadio della capitale è stato infatti organizzato un convegno di quattro giorni cui hanno partecipato circa 500 rappresentanti della comunità svizzera della ricerca e dell’innovazione. All’evento d’apertura hanno preso la parola, tra gli altri, la commissaria europea per la ricerca e l’innovazione Geoghegan-Quinn e il consigliere federale Schneider-Ammann.

Settimana europea all'Università di Berna

Settimana europea all'Università di Berna

Nuovi orizzonti per la mobilità e la ricerca in Europa - questo il tema della prima settimana europea organizzata dall'Università di Berna dall’11 al 15 novembre per presentare agli studenti e ai ricercatori i nuovi programmi dell'UE. Anche la mensa universitaria ha partecipato all'evento servendo specialità tipiche europee. 

Creative Europe

Per un’Europa creativa e innovativa

Europa creativa è il nuovo programma europeo per l’audiovisivo e la cultura, volto in particolare a migliorare la competitività internazionale delle industrie culturali e creative europee. Il programma mira anche a incrementare la forza innovatrice e l’occupazione in questo importante settore economico e permetterà di tutelare il pluralismo linguistico e culturale dell’Europa. La Svizzera, parte integrante dello spazio culturale europeo, è invitata a partecipare a Europa creativa

ORIZZONTE 2020, ricerca e innovazione per un’Europa forte

ORIZZONTE 2020, ricerca e innovazione per un’Europa forte

I programmi di ricerca europei sono un elemento fondamentale degli sforzi intrapresi per mantenere e rafforzare la competitività dell’Europa. Promuovendo attività di ricerca transnazionali, creano uno spazio europeo della ricerca innovativo e competitivo. Il nuovo programma Orizzonte 2020 che prenderà il via nel 2014 disporrà di una dotazione finanziaria maggiore rispetto all’attuale programma quadro. La Svizzera è nuovamente invitata a partecipare.

Croazia, 28° Stato membro dell’UE

Croazia, 28° Stato membro dell’UE

Il 1° luglio 2013 la Croazia diventerà formalmente il 28° Stato membro dell’UE. L’adesione della Croazia è il primo passo verso l’integrazione dei Balcani occidentali nell’Europa e dimostra come l’integrazione europea può influenzare una regione che fino a una decina di anni fa era teatro di guerra. È inoltre la prova che, con la sua politica di allargamento, l’UE contribuisce all’ulteriore stabilizzazione politica ed economica del continente europeo pur dovendo affrontare grandi sfide.

Parlamento europeo, la voce dei cittadini dell’Unione

Parlamento europeo, la voce dei cittadini dell’Unione

Il 21 et 22 marzo il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, è in visita ufficiale in Svizzera. Incontrerà i presidenti del Consiglio Nazionale e del Consiglio di Stato, Maya Graf e Filippo Lombardi, il presidente del Consiglio Federale Ueli Maurer e altri Consiglieri Federali. Il 22 marzo 2013 terrà una conferenza pubblica presso la Fondazione Jean Monnet a Losanna sull'integrazione europea e la legittimità democratica.

Falsi miti sull’Unione europea

Falsi miti sull’Unione europea

In Svizzera, come d’altronde in tutta Europa, si sono diffusi stereotipi e luoghi comuni sull’Unione europea che non sempre corrispondono al vero. Un motivo in più per passarli in rassegna e fare chiarezza, cifre e dati alla mano.  

"Europa, da continente di guerra a continente di pace"  - premio Nobel per la pace 2012 all'UE

"Europa, da continente di guerra a continente di pace" - premio Nobel per la pace 2012 all'UE

Il 10 dicembre era un giorno di festa per l'Ambasciatore dell'UE Richard Jones. In questa data si è tenuta la cerimonia per la consegna del Premio Nobel per la pace 2012 all'UE. Il presidente del Consiglio europeo, il presidente della Commissione europea e il presidente del Parlamento europeo hanno ritirato il premio assegnato all'Unione europea per il suo contributo alla promozione della pace e della riconciliazione, della democrazia e dei diritti umani.

Visita in Svizzera del vicepresidente del Parlamento europeo

Visita in Svizzera del vicepresidente del Parlamento europeo

Il vicepresidente del Parlamento europeo Othmar Karas è venuto in Svizzera il 5 e 6 novembre per partecipare all’Europa Forum di Lucerna, dedicato agli spostamenti di potere globali nel mondo economico e politico e per tenere una relazione pubblica al Forum politico della Confederazione al Käfigturm di Berna sulla democratizzazione dell’Unione europea. 

20 anni di mercato unico europeo: una storia di successi

20 anni di mercato unico europeo: una storia di successi

Dal 15 al 19 ottobre l’UE celebra i 20 anni di esistenza del mercato unico europeo. Poiché ha permesso di realizzare le quattro libertà – la libera circolazione delle merci, delle persone, dei servizi e dei capitali – questo mercato è considerato una delle maggiori conquiste e uno dei successi più significativi dell’Unione. Grazie agli accordi settoriali, anche la Svizzera può accedere direttamente al grande mercato unificato che conta ben 500 milioni di consumatori.

Strategia dell’UE contro la schiavitù moderna

Strategia dell’UE contro la schiavitù moderna

Centinaia di migliaia di persone sono oggetto di tratta ogni anno nell’Unione europea: donne e uomini, ragazzi e ragazze in situazioni vulnerabili sono vittime di questo fenomeno a scopo di sfruttamento sessuale o lavoro forzato, espianto di organi, accattonaggio forzato, servitù domestica, matrimonio forzato, adozione illegale e altre forme di sfruttamento. Tramite una nuova strategia l'UE vuole rendere più efficace la lotta contro questo flagello.

2012 - Anno europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni

2012 - Anno europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni

L'Anno europeo mira a sensibilizzare l'opinione pubblica al contributo che le persone anziane possono dare alla società. Si propone di incoraggiare e sollecitare i responsabili politici e gli stakeholder a intraprendere, a ogni livello, azioni volte a migliorare le possibilità di invecchiare restando attivi e a potenziare la solidarietà tra le generazioni.

25 anni Erasmus: grandi esperienze, nuove prospettive

25 anni Erasmus: grandi esperienze, nuove prospettive

Nell’anno accademico 2011/12 oltre 250 000 studenti, di cui circa 2400 provenienti dalla Svizzera e dal Principato del Liechtenstein, riceveranno una borsa UE per un soggiorno di studio o di stage in un paese europeo. Supportato da queste cifre, Erasmus si rivela il programma di scambio di maggior successo a livello mondiale. Questo fiore all’occhiello dell’Unione europea spegne quest’anno 25 candeline.

Festa dell’Europa 2012 all'insegna della ricerca e dell'innovazione

Festa dell’Europa 2012 all'insegna della ricerca e dell'innovazione

«To new Horizons and Beyond – verso nuovi orizzonti e oltre» è stato il motto scelto per la Festa dell’Europa di quest’anno che la Delegazione UE ha celebrato in collaborazione con l'Università di Berna e Euresearch sul campus dell'università. Ospite d’onore e relatore principale, Mauro Dell'Ambrogio, segretario di Stato per l'educazione e la ricerca, che ha stilato un bilancio molto positivo della partecipazione svizzera ai programmi europei. Durante la manifestazione, i ricercatori dell'Università di Berna hanno illustrato esempi riusciti di cooperazione transeuropea.

La protezione dei dati nell’UE

La protezione dei dati nell’UE

L’economia digitale, forza trainante del 21° secolo, implica uno scambio internazionale di dati personali che solleva interrogativi nell’ottica della protezione dei dati. A inizio anno la Commissione UE ha quindi proposto una riforma del diritto europeo in materia che dovrebbe fornire le risposte auspicate.

La protezione degli animali nell’UE

La protezione degli animali nell’UE

Nelle ultime settimane il tema della protezione degli animali è tornato d’attualità soprattutto a seguito della presentazione di alcune petizioni che chiedono di vietare gli esperimenti sugli animali nell’industria cosmetica e di mettere al bando i delfinari. L’UE attribuisce grande importanza alla protezione degli animali come ben dimostra il ruolo di pioniere che ha assunto in alcuni ambiti anche sul piano nternazionale.

Galileo, il sistema europeo di navigazione satellitare

Galileo, il sistema europeo di navigazione satellitare

Il 21 ottobre sono stati lanciati e messi in orbita i primi due satelliti operativi del sistema globale di navigazione satellitare Galileo. Grazie alla sua infrastruttura moderna ed efficiente, Galileo contribuirà in modo importante a rafforzare l’indipendenza tecnologica dell’Europa. Anche la Svizzera partecipa a la fase di definizione e di sviluppo del progetto di questo progetto ambizioso.   

La politica europea per le PMI

La politica europea per le PMI

Dal 3 al 9 ottobre si terranno in tutt’Europa, nell’ambito della terza edizione della Settimana europea delle PMI, seminari, workshop e conferenze sul tema dell’imprenditorialità. L’iniziativa fa parte della campagna volta a incentivare la media e piccola imprenditoria che, in Europa come in Svizzera, costituisce la linfa vitale dell’economia.

Cosa fa l’UE per la nuova Libia?

Cosa fa l’UE per la nuova Libia?

Dopo sei mesi di conflitto, l’ingresso dei ribelli a Tripoli ha segnato una svolta decisiva a favore delle forze riformiste. Sin dall'inizio dell’insurrezione, l’Unione europea ha sostenuto il popolo libico nella lotta per la libertà ed è ora pronta ad accompagnare il processo di ricostruzione e democratizzazione nella regione.

In vacanza tranquilli, con la Tessera europea di assicurazione malattia

In vacanza tranquilli, con la Tessera europea di assicurazione malattia

Pensate di recarvi in un paese dell'UE, in Islanda, nel Liechtenstein, in Norvegia o in Svizzera? In tal caso non dimenticate di portare con voi la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM). La tessera vi può far risparmiare tempo, fastidi e denaro se vi ammalate o avete un infortunio mentre vi trovate all'estero. Partecipate al concorso fotografico! Con una foto divertente e originale e un po’ di fortuna potrete vincere un viaggio a Mallorca.

La Delegazione UE inaugura i suoi nuovi uffici a Berna

La Delegazione UE inaugura i suoi nuovi uffici a Berna

Miroslav Lajcák, Vicedirettore generale per l’Europa e l’Asia centrale del Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE), Peter Maurer, Segretario di Stato del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), e l’Ambasciatore Michael Reiterer hanno inaugurato giovedì 30 giugno i nuovi uffici della Delegazione UE a Berna. All’evento hanno partecipato una cinquantina di ospiti. L’ampliamento si è reso necessario a seguito dei compiti supplementari trasferiti alle Delegazioni UE dal Trattato di Lisbona.

Aperto nuovo Info Point Unione europea a Lugano

Aperto nuovo Info Point Unione europea a Lugano

Il 30 maggio, alla presenza dell'Ambasciatore UE Michael Reiterer e del Presidente dell'università della Svizzera italiana (USI) Prof. Piero Martinoli, è stato inaugurato a Lugano il nuovo Info Point Unione Europea (EUi). Il suo obiettivo è di promuovere lo studio, la riflessione ed il dibattito sulle istituzioni e politiche europee. La nuova struttura chiude una lacuna in Ticino, perché finora esistevano cellule d'informazione UE solamente nella Svizzera tedesca e francese.

Festa dell’Europa 2011 nel segno della costruzione creativa

Festa dell’Europa 2011 nel segno della costruzione creativa

«Costruiamo l’Europa!» è stato il motto scelto per la Festa dell’Europa di quest’anno che la Delegazione UE ha deciso di organizzare in un cantiere a Köniz nei pressi di Berna in collaborazione con l’impresa generale Losinger-Marazzi. Ospite d’onore la consigliera federale Simonetta Sommaruga, che ha parlato delle relazioni Svizzera-UE. L’evento è stato allietato dalla sottile ironia di Massimo Rocchi, cabarettista euro-italo-svizzero, che ha presentato estratti del suo ultimo spettacolo.

La Svizzera è di nuovo il terzo più importante partner commerciale dell’UE

La Svizzera è di nuovo il terzo più importante partner commerciale dell’UE

A lungo la Svizzera è riuscita a mantenere la sua posizione di secondo più importante partner commerciale dell’Unione europea, subito dopo gli Stati Uniti. Con il nuovo millennio, tuttavia, i Paesi in via di industrializzazione hanno guadagnato terreno, a tal punto che la Svizzera è stata superata prima dalla Cina e poi dalla Russia. Tuttavia, essendo le relazioni economiche tra l’UE e la Svizzera più stabili di quelle con altre regioni del mondo, nell’anno di crisi 2009 la Svizzera è riuscita a riconquistare il terzo posto.

L’Ue sostiene i processi di trasformazione democratica in Nord Africa

L’Ue sostiene i processi di trasformazione democratica in Nord Africa

Il 2 marzo il presidente della Commissione europea Barroso ha chiesto a chiare lettere la fine del regime di Gheddafi in Libia e ha annunciato la creazione di un «partenariato per la democrazia e la prosperità condivisa» con le popolazioni nordafricane. L’Europa è al loro fianco e non vuole mancare quest’appuntamento con la storia. Parallelamente l’Ue ha adottato misure concrete per gestire la situazione di emergenza, rispondere agli attuali bisogni umanitari e promuovere il processo di transizione democratica a lungo termine.

Soletta incorona i film sostenuti da MEDIA!

Soletta incorona i film sostenuti da MEDIA!

Il premio della giuria «Prix de Soleure» è andato al documentario «Cleveland vs. Wall Street» di Jean-Stéphane Bron, mentre il pubblico ha premiato la storia d’amore «Sommervögel» di Paul Riniker. Due produzioni svizzere che negli ultimi anni hanno beneficiato del sostegno di MEDIA, il programma UE a favore dell’industria audiovisiva europea.

L’Anno europeo del volontariato 2011

L’Anno europeo del volontariato 2011

Con l’Anno europeo del volontariato l’UE riconosce l’impegno di milioni di persone che in tutta Europa operano a favore della coesione sociale e contribuiscono a promuovere la cittadinanza attiva. Anche la Svizzera partecipa al programma con un’associazione istituita ad hoc.

L’iniziativa dei cittadini diventa realtà

L’iniziativa dei cittadini diventa realtà

A metà dicembre, più in fretta del previsto, il Parlamento europeo e il Consiglio hanno trovato un accordo sulle modalità dell’iniziativa dei cittadini. Dalla metà del 2012 un milione di cittadini dell’UE potrà chiedere alla Commissione europea di presentare proposte legislative. In sostanza si introduce un elemento della democrazia diretta a livello di UE.

L'Unione europea accoglie favorevolmente l'accordo di Cancún

L'Unione europea accoglie favorevolmente l'accordo di Cancún

L'Unione europea si compiace per l'esito positivo della conferenza di Cancún sul clima. L'accordo di Cancún è un pacchetto equilibrato e sostanziale di decisioni e rappresenta un importante passo avanti verso la creazione di un quadro di riferimento globale e giuridicamente vincolante per l'azione per il clima nel periodo successivo al 2012.

Il marchio CE apre il mercato europeo

Il marchio CE apre il mercato europeo

I prodotti che acquistiamo recano spesso questo marchio, ma qual è il suo reale significato? Il marchio CE indica che un prodotto è conforme alla pertinente legislazione UE e può essere commercializzato e venduto in tutta l'UE. Il marchio garantisce l’accesso al mercato europeo anche agli imprenditori svizzeri.

La protezione dei consumatori nell’Unione europea

La protezione dei consumatori nell’Unione europea

Poiché nel mercato interno europeo le merci e i servizi possono circolare liberamente, è particolarmente importante che i circa 500 milioni di consumatori europei beneficino di un livello di tutela uniforme e elevato. Poiché ciò è auspicabile anche per la Svizzera, i negoziati sull’accesso al mercato dei prodotti agricoli, sulla sicurezza dei prodotti e sulla sanità dovrebbero necessariamente comprendere anche la protezione dei consumatori.

Vigilanza finanziaria europea con competenze forti

La vigilanza finanziaria europea è in dirittura d'arrivo. Il 22 settembre il Parlamento europeo ha confermato a stragrande maggioranza il compromesso che era stato raggiunto all'inizio del mese con la Commissione europea ed il Consiglio dei Ministri.

Discorso sullo stato dell’Unione: Barroso vuole accelerare il programma di riforme

Discorso sullo stato dell’Unione: Barroso vuole accelerare il programma di riforme Deutsch (de) français (fr)

L’Europa deve cogliere l’occasione di definire il proprio futuro e dimostrare di essere molto di più di una «semplice giustapposizione di 27 situazioni nazionali diverse». Nel suo primo discorso sullo stato dell’Unione, tenuto il 7 settembre davanti al Parlamento europeo, il presidente della Commissione José Manuel Barroso ha sottolineato la necessità di attuare riforme strutturali.

SEE, un mercato interno per tutta l’Europa

SEE, un mercato interno per tutta l’Europa

Nel dibattito sull’Europa attualmente in corso si discute tra l’altro dell’eventuale adesione della Svizzera allo Spazio economico europeo (SEE) o dell’adozione dei meccanismi SEE in sede di applicazione degli accordi settoriali tra la Svizzera e l’UE. Per informazione e approfondimento, pubblichiamo una breve nota sull’Accordo SEE e sul suo funzionamento.

Entro il 2020 la Commissione UE vuole dimezzare il numero delle vittime della strada

Entro il 2020 la Commissione UE vuole dimezzare il numero delle vittime della strada

Nei prossimi dieci anni la Commissione UE vuole migliorare sensibilmente la sicurezza sulle strade europee, dimezzando in particolare il numero dei morti in incidenti della circolazione. A tal fine ha approvato un programma d’azione con misure che vanno dall’inasprimento delle norme in materia di sicurezza dei veicoli al miglioramento dell’educazione degli utenti della strada, fino ad una più severa applicazione del codice stradale.

"I ricercatori svizzeri sono ben rappresentati nei programmi UE"

"I ricercatori svizzeri sono ben rappresentati nei programmi UE"

Dal 1999 la Svizzera partecipa a pieno titolo ai programmi quadro di ricerca dell’UE che promuovono gli sforzi delle aziende, dei centri di ricerca e delle università volti a rafforzare la qualità della ricerca e la cooperazione transfrontaliera. I ricercatori svizzeri beneficiano in misura superiore alla media dei sussidi europei e delle possibilità di cooperazione a livello europeo.

In tutta Europa balneazione senza rischi

In tutta Europa balneazione senza rischi

Ogni estate milioni di persone trascorrono le vacanze in spiaggia, al mare, al lago o al fiume. Proprio per questo è importante controllare la qualità delle acque di balneazione. Buone notizie: secondo il rapporto appena pubblicato dall’Unione europea, la qualità delle acque di balneazione in Europa è elevata. Per la prima volta il monitoraggio è stato esteso anche alla Svizzera.

Maggiori opportunità per chi valica i confini

Maggiori opportunità per chi valica i confini

Il programma UE «Gioventù in azione» aiuta i giovani a migliorare le loro competenze linguistiche e le loro opportunità professionali. A questa conclusione giunge un’inchiesta di recente pubblicazione condotta tra 4550 giovani di tutta Europa. Grazie all’accordo firmato in febbraio tra la Svizzera e l’UE, dal 2011 le offerte sono accessibili anche alle organizzazioni giovanili svizzere.

Correre per l'Europa

Correre per l'Europa

Quest’anno per la prima volta una squadra composta da rappresentanti della Delegazione UE e delle ambasciate di Stati membri dell’UE, nonché da loro familiari e amici, ha partecipato al Grand Prix di Berna il 22 maggio. In una splendida giornata, incoraggiati da un folto pubblico, i corridori hanno percorso le «10 miglia più belle del mondo». Un’occasione per scoprire la capitale svizzera da una prospettiva diversa e originale.

Festa dell’Europa 2010: Gli ambasciatori dell'UE in visita in scuole svizzere

Festa dell’Europa 2010: Gli ambasciatori dell'UE in visita in scuole svizzere

In occasione della Festa dell’Europa, che ricorre il 9 maggio, gli ambasciatori degli Stati membri dell’UE incontreranno gli studenti di una cinquantina di scuole superiori in Svizzera e in Liechtenstein. L’iniziativa è stata lanciata dall’associazione Giornate dell'Europa. L’ambasciatore dell’UE Michael Reiterer visiterà degli istituti a Martigny, Briga, Berna e Vaduz. La delegazione dell’UE festeggerà ufficialmente la ricorrenza il 10 e l’11 maggio in due licei a Berna e Vaduz.

Festa dell’Europa 2010: la scuola ambasciatrice di valori europei

Festa dell’Europa 2010: la scuola ambasciatrice di valori europei

«Il mio cocktail preferito: popoli, paesi, culture». Questo il motto della Festa dell’Europa 2010. Per l’occasione, l’ambasciatore dell’UE Michael Reiterer ha organizzato il 10 maggio una cerimonia ufficiale con 250 ospiti al liceo Kirchenfeld di Berna. Ospite d’onore e principale relatrice è stata la consigliera federale Micheline Calmy-Rey. Un ricco e interessante programma collaterale presentato da allievi, insegnanti e altri ambasciatori dell’UE ha fatto da degna cornice ai festeggiamenti.

Giovani talenti europei in Svizzera

Giovani talenti europei in Svizzera

L’Orchestra dei Giovani dell’Unione europea (EUYO), una delle più prestigiose e dinamiche al mondo, apre la sua tournée primaverile con tre concerti in Svizzera. Il 3 e 4 aprile si esibirà agli Interlaken Classics e il 5 aprile a Lugano, dove inaugurerà l’edizione 2010 di Lugano Festival.

Che ha fatto l'UE nell'ultimo anno?

Che ha fatto l'UE nell'ultimo anno?

La Commissione europea ha lanciato il suo annuario annuale multimediale che presenta alcune delle principali realizzazioni dell'Unione europea nell'ultimo anno.

UE 2020 – Strategia per un’economia sostenibile

UE 2020 – Strategia per un’economia sostenibile

La strategia UE 2020 deve permettere all’Europa di uscire con successo dalla crisi e accelerare il passaggio a un’economia di mercato più sostenibile.

Approvata la nuova Commissione europea

Approvata la nuova Commissione europea

La nuova squadra del presidente Barroso ottiene l'approvazione del Parlamento europeo.